Nuovo emblema Peugeot, ecco cosa nasconde

Devi Leggere

La nuova 308 è la prima Peugeot a portare all’esordio il nuovo stemma della casa francese, svelato a febbraio 2021 e disponibile in due versioni, identiche nell’aspetto ma tecnicamente diverse: la prima è abbinata all’Active Pack e l’altra, più innovativa, è specifica delle versioni Allure e GT, dotate di radar di assistenza alla guida.

Affinché il radar funzioni – e, quindi, l’auto possa sfruttare le funzionalità di guida semiautonoma di cui è dotata – le onde emesse dal radar non devono essere disturbate. Pertanto, il disegno dello stemma davanti al radar è stato concepito dagli ingegneri tenendo conto di due vincoli: lo spessore della superficie deve essere costante e i componenti non devono contenere particelle di metallo.

Pertanto, il nuovo stemma viene realizzato in più fasi: per prima cosa viene prodotto un pannello frontale liscio di spessore costante in policarbonato. Viene quindi prodotto un pannello posteriore in indio: questa lega rara viene utilizzata appositamente per la versione dello stemma sui modelli dotati di radar, perché è l’unico materiale che soddisfa le esigenze tecniche e visive. Infatti, ha un aspetto cromato naturale e proprietà che non interferiscono con le onde radar.

Per far apparire il leone del nuovo logo, la superficie indio è raschiata al laser attraverso il policarbonato.

Successivamente, viene applicata sul retro dello stemma una vernice nera, che fa da sfondo al logo. Mentre sulla superficie frontale viene applicata una vernice protettiva per gli agenti esterni (urti, sole, sbalzi termici…).

Su strada con la nuova Peugeot 308, la segmento C con i muscoli

Saverio Villa

24 Settembre 2021

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Ultime Notizie

Altre Notizie Vome Questa